Pubblicato da: max | maggio 12, 2018

Tu stai

Piccola donna forte e allarmata,
di cui ho baciato le pieghe di carne più segrete,
fatti in là, ti dico,
lascia stare le domande
di comune buon senso
e se ti amo e se sempre alle dolci gabbie ritorno.

Tu stai,
oltre i conti crudi da servo che t’impongo.

Addolcisci il richiamo ai morenti coetanei,
ai miei anni morenti.

Ennio Abate

In sottofondo: “Stay” – Jackson Browne


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: