Pubblicato da: max | aprile 30, 2017

Addio

Saremo più lontani, nessun saluto più
avrà risposta, non c’è parola degna
di essere ancora usata. Anche i microbi
sotto il vetrino, anche il coniglio il cui
esperimento finisce con la morte, che
tremante e avvelenato non può più invocare
gli dei, sono miei compagni,
cerco tutte le creature violentate
quelle dismesse e il vetrino buttato
i vestiti svenduti, le case ormai bruciate che gridano
vendetta, e mi arrangio con il superfluo.
Tutto ciò mi somiglia.
Esercitano su di noi la carità, ci rattoppano,
ci incutono fiducia e ci mettono
in un altro posto.

Quel posto è buono, lì siamo raggiungibili
soltanto dalla morte, uno stupido coniglio,
un pidocchio schiacciato, un cuore felice,
irraggiungibili ormai dalla nuda paura,
coperti con l’abito dei poveri della carità.

Ingeborg Bachmann

In sottofondo: “Tomorrow” – Kenny Lattimore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: