Pubblicato da: max | marzo 28, 2017

Nel mio golfo di donna

Entri dalla mia vita
giorni come fossero linfa di betulla
e lì ti distrai
nel mio golfo di donna
come fossi un giorno di festa.

Cantano nell’aia
le lunghe giornate di primavera
da sempre e per sempre
la fine dei campi
sulla viottola dell’eterno ritorno.

Abito il tuo abbraccio
nel ricordo di futura memoria
con poco più di niente, indosso.

C’è un sole che raccoglie ogni sera
carezze e promesse
fino all’inizio di me,

rosseggiando un antico pudore
disperdendo al vento la femmina e
riesumando dalla polvere
la donna.

Beatrice Niccolai

In sottofondo: “Cloud 9” – Jamiroquai

Annunci

Responses

  1. Bellissima lirica Max, ne approfitto per farti gli auguri di buona Pasqua

    • Grazie Enrico. Affettuosi auguri di buona Pasqua a te e ai tuoi cari.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: