Pubblicato da: max | novembre 14, 2016

Quelle degli anni ’70

quelledel70

Vi ho sentite raccontare, tanto uguali e diverse
Le vostre vite, i vostri amori, le partenze da sole
E gli uomini e le donne amati amate.
Dicevate di amare dicendo chi amo chi non amo più
Però, lasciando tra parentesi o in sospeso il futuro,
Quel tirar fuori la vita nuda come gli spazi
E nessuna legge.
Dio ci aveva già abbandonato
E le vecchie Dee con i loro corpi
Ci spaventavano
Sembravano madri.
Era ancora presto.
Bisognava soffrire con forza e ridere e credere
Non in un quinto o sesto ma in un decimo senso.
Bisognava trovare i gusci, la cenere, i resti del dolore,
Le parole che nessuno trovava, le parole lente
Le linee da cui il tempo ci calciava via.
Troppo difficile a pensarci
Ma allora non pareva.
Ero una bambina
Voi eravate invincibili.

Nadia Agustoni

In sottofondo: “Child In Time” – Deep Purple

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: