Pubblicato da: max | ottobre 25, 2016

Post fuori tema – Etica della politica

rilancio-dei-consumi

Visto che siamo in periodo pre referendario ho pensato di pubblicare un trittico di post “alternativi” anzi, direi meglio, “fuori tema”…. Per iniziare mi è piaciuta l’idea di scaldare gli animi dei miei cari lettori alla maniera del direttore Belpietro su rete 4 in una disputa pollice su/pollice verso. Girovagando per il web mi sono imbattuto nell’articolo qui linkato e nel successivo video. Ovviamente la meraviglia, il disappunto, l’irritazione lasciano il passo a quello che sembra ormai essere diventata assuefazione. Sembra che nulla più ci meravigli. Sembra che il sentimento di indignazione si sia annebbiato al punto da non farci prendere in considerazione neanche quel minimo di pensiero critico verso le aberrazioni di certa condotta, perpretrata da chi dovrebbe curare gli interessi della collettività.
Nel ripensare questo articolo mi ero posto il dilemma di cercare un tag adeguato al contenuto. Tra quelli già esistenti ne ho scovato uno etichettato come “etica della politica”. Senza tuffarmi nella lettura dei post interessati perchè, forse, hanno per davvero una qualche attinenza con il concetto più alto della politica, ho pensato che quello non fosse adatto e che era necessario coniarne uno nuovo. L’unico che mi pare si adatti per dare un senso al sentimento di spregio, sdegno e biasimo nei confronti di certa politica è “mercimonio della poltrona” alias “etica della poltrona”.
Nel non parteggiare per nessuno, ma evidenziando solamente che il coperchio dalla pentola delle schifezze è stato alzato solamente da un solo soggetto politico (perchè nelle schifezze tutti ci sguazzano e tutti si coprono vicendevolmente), mi limito solamente ad invitarvi a leggere ed ascoltare quello che viene riportato.
Lascio a voi libera interpretazione secondo libera coscienza.
Il mio unico commento è: … l’etica della politica è ormai una accezione vecchia e desueta, non più conforme ad un establishment “decomposto” dai personalismi e della cura dei propri interessi, dove il senso del bene comune non ha più una dimora.
E per finire una domanda ve la voglio porre: pensate veramente che tra quei 1000 mentecatti ce ne sia uno che abbia a cuore le sorti dei pensionati a 500 euro al mese, dei giovani senza lavoro, della dispersione scolastica, delle famiglie indebitate, degli esodati, della gente che non si cura, dei malati terminali, del barbiere e del becchino o che invece il loro unico principio sia quello del mors tua vita mea?

http://www.huffingtonpost.it/2016/10/20/taglio-stipendi-parlamentari-lombardi-m5s_n_12573182.html?utm_hp_ref=italy

Annunci

Responses

  1. Probabile che fra quegli “individui” ci sia qualche persona onesta, ovvio,
    che se ci sono, è chiaro che si potrebbero contare sulle dita, non delle
    mani, ma di una mano. E già sarebbe oro. Altrettanto ovvio – penso che
    anche i sassi lo sappiano – non gliene può fregare per niente, anzi, per niente e mezzo di noi gente comune, dove la maggior parte deve fare i conti con
    moltissime cose assurde. Per esempio, gli “individui” citati sopra, sono
    pagati a peso d’oro, senza contare le moltissime agevolazioni riguardo
    servizi pubblici in generale. Freccia rossa, ristoranti, aerei, auto blu… ecc.
    Siamo l’unico paese che elargisce stipendi stellari a questi “individui”.
    E’ davvero un insulto a chi non riesce ad arrivare alla fine del mese, magari
    spaccandosi la schiena. E questi qua se la dormono anche mentre “lavorano”
    Anzi, si sono anche indignati per questo fatto. Molte volte vengono pubblicate foto che testimoniano quanto loro siano dei “lavoratori indefessi”
    dormendo, e giocando con il tablet (ovviamente da noi pagato). Dicevo,
    si sono indignati per il fatto che vengono pubblicate questo tipo di foto.
    Tutto questo è estremamente ingiusto. l’unica cosa che potremmo fare,
    se si è con gli attributi, non pagare un centesimo di tasse, ma dovremmo
    farlo tutti, proprio tutti, questo sì che sarebbe un gesto più che giusto.

    Un caro saluto!

    Lori

    • Vedi Lori il post e la tua risposta vengono considerati da buona parte dei politici (quelli che si considerano per così dire moderati ed equilibrati) come un incitamento al populismo. Ma i cosiddetti politici moderati dimenticano che sono loro che hanno creato i populismi e l’antipolitica. Sono loro che alimentato diseguaglianze e malessere sociale. La mia vuole essere una provocazione come tante se ne leggono da più parti; provocazione dettata dall’insofferenza verso la mediocrità e il pressapochismo, perchè in fondo di questo si tratta. Quel che fa specie è che mentre per se stessi (i politici), nei loro ambiti familiari e personali, ma come d’altronte fa chiunque, si applica il così detto principio del buon padre di famiglia – che non è quello del codice civile ma il principio dei romani – , in un contesto di bene comune e collettività, tale principio non si applica o si applica in maniera distorta.
      Ecco a questi nostri “eletti/nominati” bisognerebbe ricordare che “per i romani il bonus pater familias era il modello dell’uomo, non solo libero e fornito di piena capacità (sui iuris) e, quindi, possibile capo di una particolare aggregazione di soggetti, ma anche consapevole dell’importanza della propria posizione e delle proprie azioni”. Chissa se, quando deliberano, discutono e incassano i quattrini della collettività se ne ricordano di avere questa consapevolezza.
      Ciao

      • Ovviamente, a parole, specie quando comunicano il loro punto di vista infarcito di demagogia sfacciata,
        “pare” che ne siano consapevoli.
        Sono davvero tutti bravi, onesti,
        empatici… discorsi che a volte
        non fanno una piega. Il punto è
        che, dopo, con i fatti… la realtà
        è ben diversa. Ormai ci stiamo
        assuefacendo a questi vergognosi
        comportamenti. A loro, come ben
        sappiamo tutti, non importa un caspita di niente di chi si arrabatta
        per poter vivere con dignità.
        La dignità… loro non sanno nemmeno
        cosa sia. Concludendo Max, dopo molti
        episodi infelici da parte loro, l’elenco
        sarebbe kilometrico, si sono traditi per
        quello che sono. Individui patetici, senza decoro, parassiti. Vedremo se
        le cose andranno avanti invariate o
        se qualcosa, in un futuro nemmeno
        tanto lontano, cominci a cambiare.
        Buon tutto.

        Lori


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: