Pubblicato da: max | luglio 26, 2016

In tempo di bilanci

intempodibilanci

ci sono anche da prendere in considerazione quegli attimi
in cui tutto sembra

non

accadere

il paesaggio oltre il davanzale si svuota le nuvole
lasciano il campo ai colori
sai quando certi dettagli ti appaiono amplificati
le proporzioni tutte rovesciate

ad esempio quelle tra i capelli e il gesto dello stupro
ci sono triangoli di nuda pelle estratti a forza dal loro
divieto

eppure nulla sta accadendo
non so nemmeno se stiamo parlando esattamente della stessa cosa
(non è mai esattamente
la stessa cosa)

ma sempre sempre ci riproviamo con questa benedetta persona plurale
ho voluto amarle le tue mani ogni volta che ho potuto
tornavi a farmi domande da bambina domande stupide e fondamentali
io pensavo a quando tutto finalmente
avrebbe toccato il fondo

niente avrebbe più avuto tutto questo bisogno di nascere
hai presenti no quegli intermezzi
l’Op. 26 n. 12 secondo tempo (Scherzo: Allegro molto)

ecco la stessa docilità alle vibrazioni proprio
così come vengono la meccanica degli arpeggi

(trovare l’ultimo verso è persino un sollievo non senti
che fatica
anche solo respirare?

ecco la stessa docilità alle vibrazioni proprio
così come vengono la meccanica degli arpeggi
(trovare l’ultimo verso è persino un sollievo
non senti che fatica
anche solo respirare?).

Sergio Pasquandrea

In sottofondo: “Beethoven sonata no.12 op.26 (II) – Scherzo (Allegro molto) – Claudio Arrau

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: