Pubblicato da: max | maggio 21, 2016

Guardo per tanto tempo il corpo di una poesia

corpodipoesia

Guardo per tanto tempo il corpo di una poesia
fino a perdere di vista tutto ciò che non sia corpo
e fino a sentire tra un dente e l’altro
un filo di sangue
nelle gengive

Ana Cristina Cesar

In sottofondo: “Soul Fruit” – Brian Hughes

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: