Pubblicato da: max | maggio 16, 2016

L’attesa

lattesa1

Chi attende guarda il paesaggio aspettando chi non
verrà.

In lontananza si vede benissimo chi non verrà.
Lo si scorge in una barca solitaria, nel cielo, tra le
nuvole.

Due alberi tendono i rami per brindare al successo
del giorno.

Chi attende sarebbe felice se i granelli di sole che
entrano nella sala
volessero trasformarsi in chi verrà.

Chi non verrà passa a cavallo di una mosca senza
chiedere come va.

Chi attende vorrebbe che anche la barca solitaria e
le nuvole si preoccupassero.
Non sarebbe nemmeno male se gli alberi del brindisi
mostrassero un po’ d’interesse.

Juan Carlos Galeano – traduzione di Danilo Manera

In sottofondo: “Voci” – Zucchero

Annunci

Responses

  1. Attendere presume l’agire di qualcun altro, non è saggio, molto meglio agire.

    • e secondo te come dovrei agire quando aspetto, per ore, che una donna scenda per l’appuntamento ?????…. è più saggio agire prima o dopo???? ahahahahaha

      • Ecco, hai fatto proprio un bell’esempio! 😀 Se lei non scende, sali tu 😀 Che ne dici? 😀

    • uhm …. non so se è opportuno

  2. […] via L’attesa — Il ricordo perduto […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: