Pubblicato da: max | marzo 16, 2016

Ho aspettato cinquantatré anni sette mesi e undici giorni

hoaspettato

Capita che sfiori la vita di qualcuno, ti innamori e decidi che la cosa più importante è toccarlo, viverlo, convivere le malinconie e le inquietudini, arrivare a riconoscersi nello sguardo dell’altro, sentire che non ne puoi più fare a meno… e cosa importa se per avere tutto questo devi aspettare cinquantatré anni sette mesi e undici giorni notti comprese?

Gabriel García Marquez da “L’amore ai tempi del colera” – Mondadori ed.

In sottofondo: “Wait In Vain” – Bob Marley



Non voglio aspettare invano il tuo amore
Il mio cuore mi ha detto di seguirti
Ma adesso so che sono in coda alla tua fila
Ma la sensazione d’attesa non è male
L’inverno è alle porte e io sto ancora aspettando

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: