Pubblicato da: max | settembre 14, 2015

Di sera

disera

Comunque non poteva durare a lungo. L’esperienza
degli anni me lo insegna. Ma troppo presto però
intervenne a porvi fine il Destino.
Fu breve quella bella vita.
Ma come furono intensi i profumi,
e in quale straordinario letto giacemmo,
e a quale piacere concedemmo i corpi.

Una risonanza di quei giorni di piacere,
una risonanza di quei giorni mi raggiunse,
qualcosa del fuoco della giovinezza di noi due:
ripresi in una lettera,
e più volte la rilessi finché mancò la luce.

Poi malinconicamente uscii sul balcone –
uscii per mutare i pensieri, guardando almeno
un po’ dell’amata città,
un po’ di movimento nella strada e nei negozi.

Costantinos Kavafis

In sottofondo: “Pugni chiusi” – I Ribelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: