Pubblicato da: max | dicembre 5, 2014

Mia preda

miapreda

Ninna nanna!

Come è cosa bella la violenza in amore. Sai perché tanto mi piace quella posizione che tu sfuggi? Intanto perché tu non ne vuoi sapere e che mi tocca farti violen­za. Poi vi si aggiungono degli altri elementi altrettanto bruschi. Quando ti tengo fra le mie braccia, tutta, tutta, non poggiata che a me, ti sento più che mai mia preda. Avvicino la mia faccia alla tua e non so ancora se ti man­gerò o ti bacerò. Mi limito al bacio per magnanimità ma il sentimento della mia magnanimità m’accompagna tan­to costante che il bacio ha per me il sapore di un morso. Ma non per te, eh? Ma nella nostra relazione la violenza avrà piccola parte. Capiteranno tutte le formalità e poi quietata da quella non opporrai nulla.

Oggi son 3 mesi dalla morte di mamma. Come l’ho pianta poco!

Italo Svevo da “Diario per la fidanzata” – Damocle ed.

In sottofondo: “Lets Get It On” – Marvin Gaye

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: