Pubblicato da: max | novembre 5, 2014

Come nessuna

comenessuna

Nel corpo, il segno preciso
D’inconfondibile profumo.
Nel gesto, la marca patente
Del tuo ritmo esclusivo
Nella bocca, il raro gusto
Di acagiù e di lampone.
Nel muoversi, tutte le onde
Sintetizzate in un’onda…
Impronta di sogni nell’anima
A cui ho libero accesso
Ma con una chiave senza copie…
Ecco il tuo corpo che sboccia
Nelle matrici del poema:
Raro, unico, esclusivo…

Antônio Lázaro de Almeida Prado

In sottofondo: “Mai più come te” – Claudio Baglioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: