Pubblicato da: max | settembre 11, 2014

Ballata dell’amante insicuro

amanteinsicuro

Oggi, domani o dopo, ma in un attimo
in cui proprio nessuno se l’aspetta,
il nodo arriverà tacito al pettine,
il pettine si spezzerà d’un tratto.

Non ci proteggeranno neanche gli assi
che abbiamo a questo scopo malcelati
nella manica, o che, bene truccati,
acquietano la mano che li passa.

Ci inghiottirà con ritmo indifferente
il vortice dei giorni, per sbarcarci
sul lato posteriore del creato,

dove il suono dell’ombra non si sente
e la vertigo continua ovattata,
senza turbare ma senza lasciarci.

Nasos Vaghenàs – traduzione di Filippomaria Pontani

In sottofondo: “Vertigo” – U2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: