Pubblicato da: max | marzo 28, 2014

Mai

mai

Mai.
Una parola tremenda.
La più tremenda di tutte le parole usate dagli uomini.
Mai.
La si può paragonare solo alla parola «morte».
La morte è un grande «mai».
Un «mai» eterno, che spazza via ogni speranza e ogni possibilità.
Non ci sono più «forse», né «chissà».
Mai.

Rubén Gallego da “Bianco su nero” – Adelphi ed.

In sottofondo: “Never Say Never” – The Fray


Responses

  1. L’ha ribloggato su latioscuri.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: