Pubblicato da: max | settembre 2, 2013

L’estate prossima

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dove ci troveremo l’estate prossima?
Domanda che sempre affiora
in autunno quando con l’auto attraversiamo
la pianura del nord, a mezzogiorno, e ognuno
pensa a una felicità, solo, senza dir nulla.
Settembre, vastità del giorno, muri frondosi,
la luce marina e i rapidi venti e sempre pensi
i baci sono durevoli, sempre pensi – che cosa pensi?
Ancora una volta l’hai scampata, quest’estate.

Christoph Meckel

In sottofondo: “Estate” – Chet Baker

Annunci

Responses

  1. Già… finisce l’estate e già vogliamo programmare la prossima, inserirla fra i mille impegni, trasformarla non in uno svago ma in qualcosa da fare…
    Trovo ci sia qualcosa di malato in questo, ne parlavo proprio oggi nel mio blog (passa se ti va), come se non fossimo più capaci di godere qualcosa in libertà…

    • Forse dovremmo considerarla una sorta di esortazione alla speranza per un tempo appena trascorso ed uno che “forse” arriverà. E come dici tu sul tuo post, il tempo è comunque nostro, comunque lo si usi, anche con i suoi tempi “morti”.
      Non durevole, non inutile, ma manco perduto.
      Verrò a trovarti con piacere. Ciao e grazie per la visita.

      • Più che una speranza, a volte diventa per noi una vera e propria ansia… e questo c’impedisce di godere di tutti gli altri momenti della nostra vita!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: