Pubblicato da: max | agosto 30, 2013

Veleno

veleno

Il vino sa rivestire il più sordido tugurio
d’un lusso miracoloso
e portici favolosi fa sorgere nell’oro
del suo vapore rosso
come il tramonto in un cielo nuvoloso.

L’oppio dilata le cose sconfinate,
estende quelle illimitate,
scava nella voluttà, approfondisce il tempo,
e di piaceri cupi e neri
smisuratamente l’anima riempie.

Ma non c’è confronto col veleno che stilla
dai tuoi occhi, i tuoi occhi verdi,
laghi in cui l’anima tremando capovolta si specchia…
Per dissetarsi la turba dei miei sogni
accorre a quegli abissi amari.

Non c’è confronto col terribile prodigio
della tua saliva che mordendo
nell’oblio l’anima mi affonda e con impeto
di vertigine, senza rimpianti, sempre
più fioca alle rive dei morti la trascina.

Charles Baudelaire

In sottofondo: “Callous Sun” – Yann Tiersen & Shannon Wright


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: