Pubblicato da: max | aprile 23, 2012

Confini

Confini
di sabbia,
mani che si tengono,
incise in grotte frasi di memoria
e poi partenze
veloci, di coraggio
e gioia rapprese.
Silenzi
ritorni
pace e paure.

E tu che mi sussurri
– basta – (dopo un bacio)
e poi speri con me
che quest’alba di Samotracia
non sia il tramonto
di tutto quello che ci ha unito
di quello che – nonostante tutto –
abbiamo costruito.

Seamus Heaney

In sottofondo: “Venus” – Shocking Blue


Responses

  1. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: