Pubblicato da: max | febbraio 22, 2012

Ci fu spazio nella mia carne per te

Ci fu spazio nella mia carne per te,
per te solamente
che volevi l’amplesso dei miei giorni;
un lungo peregrinare segreto
d’amore in amore
di tempio in tempio.
Una rosa mi tremava
sul ciglio delle dita
come se fosse carta di un veliero
e finalmente mi rompesti
le acque squisite della vita.

Alda Merini

In sottofondo: “Carne viva” – Mina


Responses

  1. “La carne ci vuol poco a soddisfarla. È il cuore a essere insaziabile,
    il cuore che ha bisogno di amare, di disperarsi, di ardere di un fuoco qualunque…
    Ecco ciò che volevamo: bruciare, lasciarci consumare,
    divorare i nostri giorni come le fiamme divorano la foresta.”

    Irène Némirovsky

  2. I tuoi istinti più i miei
    La mia vita meno il tuo tempo
    La tua cintura per le mie poesie
    E alla fine dei conti
    Tra le mie gambe
    Tu.

    Lucia Rivadeneyra

  3. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: