Pubblicato da: max | agosto 9, 2011

Com’è stato imprevisto il tuo abbandono

Com’è stato imprevisto il tuo abbandono!

Proprio nel momento in cui io naufragavo

nelle onde del tuo piacere

tu mi hai lasciato

e forse mi hai salvato la vita

ma maledetti coloro che salvano i poeti per

ignoranza

rendendoli creature sconfitte.

Alda Merini

In sottofondo: “L’abbandono” – Gianna Nannini


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: