Pubblicato da: max | agosto 10, 2010

Quello che manca

Napoli 27/07/2008

Le persone tacquero e s’addormentarono come ognuno era e sarà: forse in te non nasceva il rancore, perchè sta scritto dove non si legge che l’amore finito non è la morte ma una forma amara di rinascere…Scusa per il mio cuore che alberga il grande rumore delle api: io so che tu, come tutti gli esseri, il miele eccelso tocchi e sprigioni dalla pietra lunare, dal firmamento, la tua stessa stella, e cristallina sei tra tutte…Io non disprezzo, non disdegno, sono tesoriere del mare, ascolto appena le parole del male e ricostruisco la mia stanza, la mia scienza, la mia gioia, e se ho potuto aggiungerti la tristezza dei miei occhi assenti, non è stata mia la ragione e neanche la follia: ho amato di nuovo e ha sollevato l’amore un’onda nella mia vita e sono stato riempito d’amore, solo d’amore, senza serbare per nessuno la sciagura…Per questo passeggera dolcissima, filo d’acciaio e miele che legò le mie mani negli anni sonori, esisti tu non come rampicante sull’albero, ma con la tua verità…Passerò, passeremo, dice l’acqua e canta la verità contro la roccia, tracima il fiume e lo devia, crescono le erbacce sulla riva: passerò, passeremo, dice la notte al giorno, il mese all’anno, il tempo impone rettitudine alla testimonianza di chi perde e di chi vince, ma instancabilmente cresce l’albero e muore l’albero e la vita produce un altro germe e tutto continua…E non è l’avversità che separa gli esseri, ma la crescita, mai muore il fiore: continua a rinascere… Per questo malgrado i “perdonami” e i “perdono” ed “è di lui la colpa” e “di lei” e gli andirivieni delle lingue legate alla perplessità e all’impudicizia, la verità è che tutto è fiorito, e non conosce il sole cicatrici…

Pablo Neruda

In sottofondo: “Forget her” – Jeff Buckley

.. il mio cuore è congelato mentre provo a trovare la volontà di dimenticarti …. ma so che sei da qualche parte qua fuori. adesso …

Annunci

Responses

  1. Che si gioca per vincere e non si gioca per partecipare
    Chi è ferito e non cade, ma continua ad andare
    A sbattersi nel buio e a farsi vedere
    A sanguinare di nascosto e a pagare da bere
    A goccia a goccia, ma tu guarda, il mio cuore mangiato
    L’amore ha sempre fame, non l’avevi notato
    E dice sempre con disinvoltura
    Senza paura dice: “mai”, senza paura mai.

    Che si veste di bianco per scandalizzare
    E compra rose a dozzine
    E fa curvare i pianeti e fa piegare le schiene
    Che si gioca per vincere e chi vince è perduto
    Con una chiave ed un numero in mano
    Tutta la notte aspettare un saluto
    E a pensare: “ti amo”

    Chi raccoglie conchiglie dopo la mareggiata
    E il cielo è ancora scuro, ma la notte è passata
    E macina la sabbia dentro i mulini a vento
    E che non ha mai fretta e che non ha mai tempo
    E poi l’amore indecente, che si lascia guardare
    L’amore prepotente che si deve fare
    E gli amori ormai passati e ancora vivi nella mente
    Chè dell’amore non si butta niente

  2. Dentro la tasca di un qualunque mattino
    dentro la tasca ti porterei
    nel fazzoletto di cotone e profumo
    nel fazzoletto ti nasconderei
    dentro la tasca di un qualunque mattino
    dentro la tasca ti nasconderei
    e con la mano, che non vede nessuno,
    e con la mano ti accarezzerei

    salirà il sole del mezzogiorno
    passerà alto sopra di noi
    fino alla tasca del pomeriggio
    ti porto ancora
    se ancora mi vuoi

    salirà il sole del mezzogiorno
    e passerà alto, molto sopra di noi,
    fino alla tasca del pomeriggio
    dall’altra tasca ti porto
    se vuoi

    dentro la tasca di un qualunque mattino
    dentro la tasca ti porterei
    nel fazzoletto di cotone e profumo
    nel fazzoletto ti nasconderei

    dentro la tasca di un qualunque mattino
    dentro la tasca ti nasconderei
    e con la mano, che non vede nessuno,
    e con la mano ti accarezzerei
    e con la mano, che non vede nessuno,
    con questa mano ti saluterei

  3. Tesoro

    Quando questa notte finirà
    E il sole ancora risplenderà
    Io sarò qui a pensarti…
    …dove…

    Ti sei nascosta,gioia mia
    Ti sei arresa,amore mio
    E io son qui,che penso a te
    Dove…dove sarà il mio amore?

    Ti sei nascosta amore mio
    Ti sei arresa stella mia
    Ora io sto pensando a te

    Nella tristezza,io sono qui
    Nel dolore,io sono qui
    Sarà meglio insieme a te
    Dove…
    Nella tristezza,io sono qui

    Dove stai andando anima mia
    Sono sotto il sole o nell’ombra
    A innalzare dolci melodie

    Ti sei nascosta amore mio
    Ti sei arresa stella mia
    Ora io sto pensando a te
    Nella tristezza,io sono qua


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: