Pubblicato da: max | febbraio 5, 2010

Passato presente futuro

Io fui. Ma quel che fui più non ricordo:

polvere a strati, veli, mi camuffano

questi quaranta volti disuguali,

logorati da tempo e mareggiate.

Io sono. E quel che sono è così poco:

rana fuor dello stagno che saltò,

e nel salto, alto quanto più si può,

l’aria di un altro mondo la schiattò.

C’è da vedere, se c’è, quel che sarò:

un viso ricomposto innanzi fine,

un canto di batraci, pure roco,

una vita che scorre bene o male.

Josè Saramago

In sottofondo: “Due destini” – Tiromancino


Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di ricordi solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che è passato
è come se non ci fosse mai stato.
Il passato è un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato è solo fumo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.

Alda Merini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: